DALL’URBAN CENTER METROPOLITANO ALL’UFFICIO SVILUPPO LITORANEO. LE PROPOSTE DEGLI ARCHITETTI DI CATANIA AL FUTURO SINDACO

Elezioni amministrative del 10 giugno 2018

DALL’URBAN CENTER METROPOLITANO ALL’UFFICIO SVILUPPO LITORANEO

LE PROPOSTE DEGLI ARCHITETTI DI CATANIA AL FUTURO SINDACO

Consegnato ai candidati sindaci un documento di contributo ai programmi politici

CATANIA – «Abbiamo invitato tutti i candidati sindaci di Catania a un confronto con la nostra categoria professionale, a chi è intervenuto abbiamo consegnato un documento ufficiale in cui abbiamo esposto la nostra visione di città, allo scopo di contribuire in modo concreto a partecipato, e al di sopra di ogni ideologia politica, alla prossima fase amministrativa del Comune». Il presidente dell’Ordine etneo degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori, Alessandro Amaro, a conclusione degli incontri con Emiliano Abramo, Enzo Bianco, Giovanni Grasso e Salvo Pogliese, sottolinea l’impegno civile dei professionisti a servizio della comunità catanese.

«Se, come architetti, non abbiamo una visione per le città, a che serviamo? […] È necessario fornire indirizzi sulle questioni di nostra competenza», si legge nel documento redatto dal Consiglio dell’Ordine. La tornata elettorale è quindi un’occasione utile per ribadire, a chi prenderà in mano le redini amministrative della città, le emergenze urbanistiche e infrastrutturali di Catania. «Gli Architetti chiedono al futuro Sindaco e alla sua Amministrazione che sarà eletta di essere ascoltati e non semplicemente sentiti», sottolineano a chiare lettere i rappresentanti della categoria.

Diverse le proposte avanzate, «tutte realizzabili e votate all’efficienza» spiega il presidente Alessandro Amaro. Si parte dalla Città Metropolitana e dal bisogno impellente di una programmazione a lungo termine, tra i 20 e i 50 anni. «Risulta indispensabile l’istituzione di un Urban Center Metropolitano, quale spazio di condivisione permanente a garanzia della continuità nel tempo delle visioni progettuali strategiche, e quale luogo deputato alla mediazione tra lo spazio fisico e la dimensione delle relazioni tra persone», si legge nel documento, dove tra le righe emerge anche la necessità di investire sul patrimonio esistente a diversi livelli.

Altro elemento fondamentale è l’adozione da parte dell’Amministrazione comunale dello strumento del concorso di progettazione in due fasi, che «elimina qualsiasi possibilità di accettare e richiedere prestazioni gratuite ai professionisti che, come abbiamo visto, portano ad opere di scarsissima qualità architettonica». «La trasformazione – scrivono gli Architetti – va pensata quale azione contestuale che parte dal “macro” intervento di pianificazione per attuarsi e concretizzarsi poi attraverso il “micro” intervento locale».

La sinergia tra Ordine e Comune deve poi essere orientata a favorire processi occupazionali e di trasparenza in materia di lavori pubblici: in primis la rotazione nell’affidamento di incarichi diretti, nello specifico per importi sotto i 40mila euro e con maggiore coinvolgimento dei giovani talenti del nostro territorio; poi la maggiore fluidità del monitoraggio tecnico. «Si ritiene indispensabile la creazione di un contenitore informatico delle documentazioni a corredo di tutte le fasi di realizzazione delle opere pubbliche».

«Riteniamo sia opportuna la costituzione di un Osservatorio di Governo del Territorio e di un Ufficio dello sviluppo litoraneo a cui affidare la gestione di un Piano della fascia costiera, entrambi da istituire presso la Direzione Urbanistica» continuano gli Architetti, sollevando così i temi importanti del libero acceso al mare e dell’evoluzione progettuale della città.

In ultima istanza, ma di valore prioritario, l’attuazione del piano di messa in sicurezza del territorio dal punto di vista idrogeologico, sismico, e vulcanico; e di un piano specifico di controllo e manutenzione periodica, anche al fine di mettere a sistema e potenziare tutti i beni architettonici, archeologici e paesaggistici.

 

Non sono presenti Commenti

    Leave a reply

    Impostazioni della Privacy
    NomeAbilitato
    Cookie Tecnici
    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
    Cookies
    Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.