Scuola Edile Catania, anche i militari a lezione di sicurezza sul lavoro

Siglato protocollo d’intesa con il 62° Reggimento Fanteria “Sicilia”

SICUREZZA SUL LAVORO: ANCHE I MILITARI TRA GLI ALLIEVI DELL’ENTE SCUOLA EDILE DI CATANIA

Formazione gratuita ai dipendenti dell’Esercito, che invece metterà a disposizione la piattaforma Airo anche a corsisti esterni 

 

 

CATANIA – Anche i militari del 62° Reggimento Fanteria “Sicilia” tra gli allievi dell’Ente Scuola Edile di Catania. Grazie al protocollo d’intesa siglato tra le due istituzioni, i dipendenti dell’unità dell’Esercito che ha sede nella città etnea, potranno partecipare gratuitamente, previa iscrizione al Comando, ai corsi formativi sulla sicurezza nei luoghi di lavoro organizzati dalla Scuola e che hanno piena validità in ambito militare.

L’accordo – firmato dal presidente e dal vicepresidente della Scuola Edile, rispettivamente Giuseppe Alì e Nunzio Turrisi, e dal comandante del Reggimento col. Luigino Cerbo – prevede inoltre la possibilità, per l’Ente di formazione, di poter avvalersi delle professionalità e dei mezzi della Fanteria per estendere la partecipazione ai corsi anche ad allievi esterni all’Esercito.

In particolare la Scuola potrà usufruire della piattaforma aerea Airo, in carico al 62° Reggimento e attualmente nella base logistica di San Giuseppe La Rena, per organizzare i cosiddetti corsi PLE (piattaforma di lavoro elevabile), obbligatori in casi come l’installazione e manutenzione di linee elettriche e di grondaie, e manutenzioni straordinarie.

Alla firma del documento erano presenti anche il direttore dell’Ente Scuola Giacomo Giuliano e il ten. col. Gianluca Scalisi.

«Questa sinergia, nata sotto l’egida del tema cruciale della sicurezza sul lavoro, accresce la missione dell’Ente Scuola Edile – dichiarano Alì e Turrisi – cioè trasferire attraverso la formazione, a tutte le figure professionali coinvolte, la cultura della prevenzione dei rischi, soprattutto in quegli ambiti dove possono rivelarsi mortali. Siamo orgogliosi di poter offrire un’adeguata offerta didattica anche ai dipendenti militari e civili della Difesa, e allo stesso tempo di poterci avvalere dalla loro collaborazione per accrescere la qualità e il valore dei nostri corsi».

Non sono presenti Commenti

    Leave a reply

    Impostazioni della Privacy
    NomeAbilitato
    Cookie Tecnici
    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
    Cookies
    Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.