«CONTAMINAZIONE E INTERDISCIPLINARIETÀ PER UNA VISIONE AMPIA DESTINATA ALLA PROMOZIONE DELL’ARCHITETTURA»

CATANIA – Una maggiore presenza sul territorio nel segno della cultura dell’Architettura. Questo l’obiettivo del Comitato Tecnico Scientifico della Fondazione degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori di Catania, insediatosi nei giorni scorsi. «Due gli elementi chiave che contraddistinguono il nuovo CTS: la contaminazione e l’interdisciplinarietà – spiega la presidente della Fondazione Eleonora Bonanno – Un gruppo composto non solo da architetti, ma anche da altre figure professionali, per dare seguito alla volontà di partecipazione della società sul tema dell’Architettura».

Infatti, fanno parte del CTS artisti, musicisti, giornalisti, critici d’arte, influencer, registi, professori: «Abbiamo voluto appositamente un Comitato multidisciplinare, con un mix culturale che apre a una visione più ampia rispetto a quella dei soli professionisti», aggiunge la presidente della Fondazione. «Il confronto tra queste figure – continua – sarà di grande stimolo per le nostre attività: accoglieremo con grande entusiasmo proposte culturali innovative per la promozione dell’Architettura. Le sfide che ci aspettano sono tante e obbligano tutti ad assumere una nuova cultura dell’uso dello spazio comune: oggi più che mai vogliamo dare un contributo che non va solo nella difesa dell’architettura contemporanea, ma che si muove nella direzione del rilancio sociale e della valorizzazione territoriale, nella consapevolezza che la rigenerazione urbana passa da un nuovo, innovativo modo di guardare la nostra città».

A farle eco il presidente dell’Ordine degli Architetti P.P.C di Catania Sebastian Carlo Greco, «certo che il contributo sui temi con cui ci confronteremo nel prossimo futuro e le azioni da mettere in campo – nel più ampio interesse di una nuova visione di comunità, in cui la nostra categoria assume un ruolo centrale – passino dall’integrare diversi punti di vista. Ringrazio per la loro adesione i soggetti coinvolti: profili prestigiosi e autorevoli».

In attesa del primo incontro in presenza, si sono svolti già due confronti a distanza. A comporre il Comitato Tecnico Scientifico sono: Maria Arena (regista), Elisa Bonacini (archeologa ed esperta di musei digitali), Isotta Cortesi (paesaggista), Giada Daniele (influencer, architetta e divulgatrice digitale), Mario Faro (imprenditore), Gianna Fratta (musicista, direttrice d’orchestra), Fabio Ghersi (professore universitario), Lucia Giuliano (designer), Ermelinda Gulisano (archicoach), Michele Marchese (architetto), Gabriele Neri (critico), Laura Puglisi (artista e architetta), Ornella Sgroi (giornalista), Francesco Trovato (editore), Fabrizio Villa (fotografo), Silvia Viviani (urbanista).

Non sono presenti Commenti

    Leave a reply

    Impostazioni della Privacy
    Nome Abilitato
    Cookie Tecnici
    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
    Cookies
    Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.