INGEGNERI: PREMI ALLE TESI E NUOVO BANDO

CATANIA – I giovani ingegneri catanesi Giovanni Lo Monaco, Valentina Petrone e Luca Schillaci sono i vincitori della prima edizione del Premio per Tesi di Laurea istituito dall’Ordine provinciale della categoria. Insieme a loro altri venticinque neo professionisti, laureati all’Università degli Studi etnea, hanno ricevuto il riconoscimento per «il valore meritevole e innovativo delle loro ricerche», come ha spiegato il presidente dell’Ordine Santi Maria Cascone che, insieme al rettore Giacomo Pignataro e al presidente della Fondazione dell’Ordine Mauro Scaccianoce, ha premiato i giovani colleghi.

Alla cerimoniapresenti anche: l’assessore comunale ai Lavori Pubblici Luigi Bosco, il vicepresidente nazionale della Scuola Superiore di Formazione per l’Ingegneria Carmelo Maria Grasso, il consigliere dell’OrdineMario Finocchiaro intervenuto come relatore,e gli altri consiglieri, tra cui coloro che hanno costituito la commissione di giuria del premio, nonché molti docenti universitari tra i quali i relatori dei premiati – Giuseppe Margani, Gaetano Sciuto e Aurelio La Corte – i direttori dei dipartimenti di Ingegneria Civile-Architettura e di Ingegneria industriale, rispettivamente, Enrico Foti e Francesco Patania, i pastdirettori Paolo La Greca e Umberto Rodonò, e il presidente del Corso di Laurea Magistrale in Ingegneria Edile e Architettura Corrado Fianchino.

«Sono troppi i giovani che dopo la laurea lasciano la nostra provincia, perché non offre loro concrete possibilità di lavoro e di esprimere le proprie capacità professionali – ha detto il presidente Cascone – il premio istituito dall’Ordine Ingegneri vuole essere un segno di apprezzamento per questi neo professionisti, un modo per gratificare e incoraggiare le giovani eccellenze, con la speranza che questo “nostro sentire” venga condiviso dalle Istituzioni». Un pensiero, che suona come un appello, a cui si lega il plauso del rettore Pignataro: «Quest’iniziativa riconosce due aspetti importanti del lavoro condotto dall’Università e dai suoi studenti: il merito, come sinonimo di efficienza, complemento dell’etica e riassunto tra senso del dovere e sacrificio; e la fiducia, quella che deve scaturire dalla consapevolezza che anche il Sud Italia, come dimostrano le più recenti statistiche, offre una preparazione accademica d’eccellenza».

In basso il secondo bando per gli studenti laureati dal 5 novembre 2014 alla stessa data del 2015:

CATANIA – Dopo gli importanti risultati raggiunti con la prima edizione del Premio alle Tesi di Laurea, l’Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania – presieduto da Santi Maria Cascone – propone la nuova pubblicazione del bando per l’anno 2015. Con l’obiettivo di incentivare e accrescere l’attenzione verso i giovani laureati, che con il loro talento rappresentano il futuro della professione, l’iniziativa si rivolge agli studenti che conseguono la laurea triennale, specialistica o magistrale, dal 5 novembre 2014 alla stessa data del 2015, nell’ambito dei sedici Corsi di studio dei Dipartimenti di Ingegneria dell’Università di Catania.

Tre le tematiche di riferimento: “L’utilizzo di tecnologie e materiali innovativi” per il settore dell’Ingegneria Civile e Ambientale; mentre per il campo dell’Ingegneria Industriale “L’efficienza energetica, la produzione e l’impiego innovativo di energia rinnovabile o soluzioni innovative per la trasformazione della rete elettrica di distribuzione con eventuali approfondimenti sui temi della sicurezza e manutentabilità degli impianti”; Infine i “Progetti innovativi di automazione nel settore civile e industriale anche con eventuale ricorso alla domotica” per le tesi di Ingegneria dell’Informazione.

I laureandi e neo laureati che intendono partecipare dovranno presentare un’istanza accompagnata da una lettera di presentazione del lavoro di tesi sottoscritta dal relatore e/o dal presidente del corso di laurea, e da una relazione sintetica di quattro cartelle dattiloscritte che illustri il lavoro ed evidenzi l’attinenza alle tematiche previste. Inoltre è richiesto l’invio di due copie della tesi, una cartacea e una digitale, e una tavola formato A1 in cui viene sintetizzato il lavoro svolto. La documentazione dovrà essere presentata entro e non oltre la data del 20/11/2015 alla segreteria dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania, con sede in via V. Giuffrida n. 202. I lavori verranno sottoposti al giudizio insindacabile di una Commissione di valutazione costituita con delibera del Consiglio dell’Ordine.

Il bando integrale è consultabile sul sito dell’Ordine degli Ingegneri www.ording.ct.it

UFFICIO STAMPA I PRESS CATANIA

Non sono presenti Commenti

    Leave a reply

    Impostazioni della Privacy
    Nome Abilitato
    Cookie Tecnici
    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
    Cookies
    Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.