«PROFESSIONISTI E AUTONOMI, RUOLO CHIAVE PER I PROCESSI DI TERZIARIZZAZIONE E CREAZIONE DI LAVORO DIPENDENTE»

Il colpo inferto dalla pandemia all’economia italiana e siciliana è stato duro, durissimo. Il Pil è crollato, le imprese hanno abbassato le saracinesche, il livello occupazionale è sceso ai minimi storici soprattutto nel primo e secondo trimestre del 2020, per poi riprendere ossigeno solo nella seconda parte dell’ultimo anno. Un trend nazionale – con ricadute ancora più pesanti in Sicilia – che ha visto Ordini professionali e Associazioni cercare più volte il dialogo con le istituzioni per far fronte alla situazione di emergenza, puntare alla ripresa e gettare le basi per un nuovo corso politico.

In questo contesto, qual è lo scenario che vede protagonisti liberi professionisti e lavoratori autonomi? La risposta arriva dall’ultimo Report di Confprofessioni, che verrà illustrato durante un incontro che si terrà (in modalità webinar) il prossimo 17 maggio alle ore 11,30. «Un documento che nasce dalla consapevolezza dello straordinario serbatoio di competenze qualificate e trasversali al servizio dei cittadini che rappresenta il mondo delle professioni e dei lavoratori autonomi; un’analisi utile per prendere atto dell’attuale situazione e immaginare scenari futuri. La pandemia ha cancellato dal mercato nazionale 30mila liberi professionisti, una corsa alla sopravvivenza che dev’essere gestita attraverso un lavoro sinergico con le istituzioni», afferma il coordinatore di Confprofessioni Sicilia Daniele Virgillito.

All’evento parteciperanno il presidente nazionale di Confprofessioni Gaetano Stella, il Governatore della Regione Siciliana Nello Musumeci, cui seguiranno gli interventi degli assessori regionali Daniela Baglieri (Energia e Servizi di Pubblica utilità), Roberto Lagalla (Istruzione e Formazione professionale), Antonio Scavone (Famiglia e Lavoro), Girolamo Turano (Attività Produttive) e Daniele Virgillito (Commissario Confprofessioni Sicilia). L’evento moderato da Giovanni Francavilla (responsabile Ufficio Stampa Confprofessioni), vedrà anche l’intervento di Paolo Feltrin (Coordinatore Osservatorio Libere Professioni di Confprofessioni) e Franco Valente (Direttore Fondoprofessioni).

«I liberi professionisti ricoprono un ruolo chiave nel processo di terziarizzazione e nella creazione di lavoro dipendente – conclude Virgillito – i dati daranno contezza della presenza forte e crescente sul territorio di liberi professionisti e autonomi, che contribuiscono al valore produttivo del Paese e dei territori in cui operano. Occorre, dunque, fare di più, dando vita a un nuovo welfare del lavoro orientato sul mondo associativo e datoriale».

Non sono presenti Commenti

    Leave a reply

    Impostazioni della Privacy
    Nome Abilitato
    Cookie Tecnici
    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
    Cookies
    Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.