ISOLANTI NATURALI PER IL COMFORT DI CASA

FONDING_29_APRILECATANIA – Lana di legno e di canapa, fibre di cellulosa, sughero compresso o espanso: la natura ci dona questi materiali per il “comfort” delle nostre case di mattoni e cemento. Gli esperti li chiamano “isolanti naturali” perché riescono a tenere fuori dalle mura domestiche il freddo, il caldo e i rumori fastidiosi, senza consumare energia come gli elettrodomestici. Un’innovazione consolidata che, ancora poco diffusa in Sicilia, la Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri della provincia di Catania

 

intende promuovere per il miglioramento della qualità della vita “abitativa”. Ieri pomeriggio – 29 aprile – al President Park Hotel di Acicastello si è svolto infatti un seminario di approfondimento sul tema «perché – ha affermato il presidente della Fondazione Santi Maria Cascone – puntiamo alla formazione e all’aggiornamento degli ingegneri catanesi, chiamati a progettare e costruire edifici sempre più  ecosostenibili, con prestazioni acustiche e termiche elevate e certificabili. La tutela ambientale è un tema fortemente attuale che la nostra categoria è chiamata ad approfondire e concretizzare in quanto protagonista dell’innovazione in edilizia».

«La formazione su questi temi non è facoltativa ma necessaria – ha aggiunto il presidente dell’Ordine Carmelo Maria Grasso – perché è un modo di far fronte alla rapidità negativa con cui cambiano le normative. Non si fa in tempo a consolidare una legge che ne subentra una nuova. Il nostro Ordine allora attribuisce un’importanza eccezionale all’aggiornamento dei professionisti». La relazione principale dell’incontro è stata tenuta dal docente dell’Università di Padova e componente della commissione acustica dell’Uni (Ente nazionale italiano di Unificazione) Antonino Di Bella, tra i massimi esperti in Italia sull’argomento, che ha tracciato con chiarezza l’evoluzione normativa e le ricadute sul progetto degli edifici per il comfort acustico. L’amministratore delegato della Celenit Spa Piero Svegliado ha invece presentato numerose e specifiche soluzioni tecniche per il benessere termico e acustico degli edifici. A seguire è intervenuto il componente del Consiglio della Fondazione e coordinatore dell’evento Vincenzo La Manna, il quale ha sottolineato che «generalmente si pensa che la soluzione strategica per risparmiare energia è isolare gli edifici con gli espansi derivati dal petrolio. Tuttavia gli isolanti naturali negli usi comuni possono sostituire con la stessa efficacia il petrolio, lasciando che questa risorsa limitata sia impiegata per fini più nobili». In rappresentanza dell’Ordine degli Architetti di Catania è intervenuto inoltre il segretario della rispettiva Fondazione Vincenzo Giusti.

Non sono presenti Commenti

    Leave a reply

    Impostazioni della Privacy
    Nome Abilitato
    Cookie Tecnici
    Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
    Cookies
    Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.

    Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Accettando l'accettazione dei cookie in conformità con la nostra politica sui cookie.